Traduttori

Chi sono i traduttori di lineadifrontiera.com? In questa pagina troverete delle brevi biografie di ognuno di loro, per capire chi si nasconde dietro le pagine tradotte, per rendere visibili gli autori invisibili.

Alessandro Stoppoloni

Sono uno studente di Storia con la passione delle lingue. Ho vissuto a Roma, Parigi e Bologna. Al momento vivo a Bielefeld, in Germania, dove frequento l'ultimo anno di università. Mi piacciono molto le lingue iberiche e negli anni ho coltivato un forte interesse per il catalano, appassionandomi in particolare a opere come Incerta Glòria di Antoni Sales e El temp de les cireres di Montserrat Roig.

elena colombo

Anthropology fron Latin America to Japan, through literature, manga, anime, music and so on ...

elisa tramontin

Elisa Tramontin è nata a Belluno, ma vive e lavora a Roma. Laureata in Lingue e Letterature Straniere a Bologna, dal 2005 collabora con diverse case editrici e si occupa di traduzione e sottotitolazione di film e documentari. Per laNuovafrontiera ha tradotto Mario Benedetti, Fernando Aramburu, Antonio Dal Masetto, Lucía Puenzo, Sergio Álvarez e Valeria Luiselli.

Massimiliano Bonatto

Nato e cresciuto ai bordi della foresta (quella del Cansiglio) ha da subito avuto una spiccata predisposizione per imboscarsi, specie nei libri, e da questa condizione di imboscato, dopo varie peripezie che lo hanno portato in giro per l'Europa e alla laurea in traduzione a Venezia, ha deciso che era ora di venire allo scoperto. Ora, divide il suo tempo tra la Spagna e l'Italia traducendo, un po' insegnando e senza mai dimenticare l'antica passione che lo aveva portato in bosco. Collabora con la casa editrice Odoya traducendo saggi di musica, arte, sociologia e via di seguito. Destreggiandosi tra qualche traduzione tecnica e turistica, aspetta l'occasione di dedicarsi alla letteratura, magari ispanofona, la vera aspirazione che gli ha fatto prendere la strada.

Raffaella Accroglianò

Raffaella Accroglianò sono nata e cresciuta a Roma, ho vissuto e studiato in Spagna e ho lavorato e vissuto in Argentina. Dal 1996 studio, leggo e amo la lingua spagnola. Mi sono occupata di cooperazione internazionale, bambini in situazione di rischio e abbandono, carcere, urgenze sociali di varia natura e traduzioni. Nel 2009 mi sono avvicinata al mondo dell’editoria promuovendo autori argentini. Ho letto e schedato libri per Ponte alle Grazie e per la Voland. Dal 2011 collaboro con il blog delle edizioni Sur. Insegno la lingua italiana agli stranieri e la lingua spagnola agli italiani.

Sara Princivalle

Sara Princivalle si è laureata in Culture Moderne Comparate presso l'Università degli studi di Torino), indirizzando il suo percorso in particolare verso le lingue e letterature ispanoamericane. Nell’anno 2010-2011 ha frequentato la Scuola di Specializzazione per Traduttori Editoriali (dallo spagnolo all’italiano), presso l’Agenzia Formativa tuttoEuropa – Alta Formazione per Traduttori e Interpreti (Torino). Dal settembre 2012 al febbraio 2013 ha coordinato il progetto "Storie di cartone – Laboratorio di editoria popolare”, finanziato nell’ambito del programma Gioventù in Azione della Commissione Europea – Direzione Generale Istruzione e Cultura e ispirato all'esperienza latinoamericana delle editoriales cartoneras. Insegna italiano per stranieri.

silvia rogai

Silvia Rogai vive a Firenze, dove insegna traduzione, lingua e letteratura spagnola. Laureata in Teoria e pratica della traduzione letteraria, ha frequentato la Scuola di specializzazione per traduttori editoriali dall’inglese presso l’Agenzia formativa tuttoEuropa di Torino e ha tradotto in versi due commedie del teatro spagnolo del Siglo de Oro: La serrana de la Vera di Luis Vélez de Guevara, vincitrice della sezione “Opera Prima” del Premio Monselice per la traduzione 2011, e Entre bobos anda el juego di Francisco de Rojas Zorrilla, in corso di pubblicazione. Dottoranda in Lingue e culture del Mediterraneo presso l’Università degli Studi di Firenze, si occupa di ispanistica e traduttologia e collabora con alcune case editrici e agenzie letterarie per servizi di traduzione e redazione.

Stefania Marinoni

Dopo la maturità scientifica a Brescia, mi sono trasferita a Pisa per studiare filosofia e tanto tedesco. Mentre preparavo la tesi, la traduzione di un saggio dallo spagnolo per ETS edizioni mi ha fatto scoprire la mia vera passione. Ho frequentato un Master in traduzione all’Università di Siena, fatto qualche revisione per Voland e iniziato a collaborare con gran vía, per la quale ho tradotto il mio primo romanzo: Se vivessimo in un Paese normale di Juan Pablo Villalobos. Ora sono iscritta al corso "Tradurre la letteratura", organizzato dalla Fondazione Universitaria San Pellegrino di Misano Adriatico.

Thais Siciliano

Laureata in Traduzione all'Università di Torino con una tesi su Alejo Carpentier, subito dopo la laurea ha cominciato a tradurre romanzi e saggistica dallo spagnolo e dall'inglese per diverse case editrici. È una lettrice vorace e instancabile e gestisce i blog Diario di una traduttrice editoriale (http://diariodiunatraduttrice.wordpress.com) e Solo libri belli (http://sololibribelli.wordpress.com), oltre a collaborare con il service editoriale La Matita Rossa e con il blog Libri in Metro. Attualmente si divide fra Pavia, dove vive, e Torino, dove insegna inglese in una scuola superiore, ma non ha ancora abbandonato il sogno di vivere di sola traduzione.

Print Friendly