Adriana Lisboa, di Alessandra Iadicicco

Quando mise in una valigia lo stretto necessario da portare con sé negli Stati Uniti, Evangelina, detta Vanja, 13 anni, rimasta orfana della madre e determinata a trovare, all’altro capo del continente, il proprio ignoto papà, rinunciò alle sue bambole, ai peluche, a tutti i suoi giocattoli di bambina, ma anche alle scarpe con il tacco avute in dono dalla zia per le grandi occasioni che «non si sa mai». Continue reading

Panorama della letteratura brasiliana dagli anni ’60 a oggi di Luiz Ruffato

GLI ANNI ’90

Nessuno avrebbe mai immaginato, all’inizio degli anni ’90, che questo sarebbe stato il decennio di transizione da un paese distrutto da crisi istituzionali (il presidente Fernando Collor, sull’orlo di un impeachment, rinuncia all’incarico nel 1992) ed economiche (iperinflazione, confische) a un paese democratico, con un’economia stabile, diversificata e dinamica. Il mercato editoriale, lentamente, torna a scommettere sugli autori nazionali, che si riconquistano, anche se timidamente, le simpatie del pubblico. E il racconto, a poco a poco, guadagna spazio, dividendosi equamente con il romanzo la predilezione di scrittori e lettori. Continue reading