Perfiles

L’editoria indipendente latinoamericana attraversa una fase di estrema creativa e vivacità che si riscontra nel numero e nella qualità degli scrittori tradotti negli ultimi anni in italiano e non solo.

Una schiera di case editrici, dal Messico all’Argentina, festival e fiere editoriali sono sorti o rinati creando un ecosistema che ha permesso lo sviluppo e la fioritura di una nuova generazione di scrittori molto difficili da classificare o etichettare per la grandissima verità di generi e sfumature.

Alla base di tutto ciò ci sono gli spazi. Spazi che i grandi colossi editoriali hanno lasciato scoperti, perché forse poco profittevoli per i loro standard, e che sono stati prontamente riempiti da nuovi attori che hanno portato una ventata di novità e freschezza nel panorama editoriale.
Inauguriamo oggi una serie di “perfiles” di queste case editrici pubblicando le interviste che tre assidui collaboratori del blog – Raffaella Accroglianò, Massimiliano Bonatto ed Elisa Tramontin – hanno fatto nei mesi passati a editor ed editori.
Iniziamo con due case editrici argentine – Eterna Cadencia e Marducle – in concomitanza con l’apertura Salone del libro di Parigi che ha l’Argentina come paese ospite.

Buona lettura.

Print Friendly

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *