Continuiamo a lavorare, di Claudio Zeiger

Come era stato già annunciato, Papeles de Trabajo II, continua il progetto, che si concluderà con un terzo volume di poesie e saggi, di pubblicare le bozze inedite di Juan José Saer. In questo caso, il lettore può avvicinarsi al periodo più fertile dell’opera dello scrittore, che va dalla fine degli anni sessanta, quando si trasferisce a Parigi, fino alla morte, nel 2005, quando lascia incompiuto il monumentale romanzo La Grande. Probabilmente, la cosa più importante di questi scritti risiede nella possibilità di assistere al dialogo interiore di uno scrittore che si è dato anima e corpo alla passione per la letteratura. Continue reading

Facebook secondo Julio Cortázar, di Ivan Thays

Oggi vi proponiamo un testo divertente e surreale, un what if: cosa sarebbe successo se gli scrittori latinoamericani del boom avessero avuto a disposizione i social network di oggi? Uno spunto suggeritoci da Ivan Thays sul suo blog Vano Oficio per riflettere anche sull’attualità di uno dei romanzi più significativi di quel momento. Buona lettura!

Foto:  irëne Continue reading